Seguici su:

1348348348
La frazionsanseba1e di Ville San Sebastiano ha origine da un insediamento rurale minore a carattere sparso. Entro i suoi confini si trova la chiesa matrice dei SS. Nazario e Celso che tutt'oggi ne e la parrocchiale. Trovandosi, pero, questa Chiesa alquanto discosta dall'abitato, funziona in questo luogo una chiesa succursale, dedicata a San Sebastiano, di origine quattrocentesca e rifatta in periodo barocco. Il campanile rimane a lato ed e diviso in due tronconi: alto e semplice il primo, basamentale, con lesene angolari il secondo. L'emergenza, in tinta chiara, fa spicco tra il verde – argenteo degli ulivi e ben s'impone a chi transita lungo la strada provinciale da valle a monte e viceversa. Dall'abitato una strada ripida sale al santuario della Madonna della Neve presso il quale, di notte, alla vigilia della festa è tradizione che i giovani accendano un grosso falò. La cappella ospita una pregiata statua seicentesca in marmo, raffigurante la Madonna col Bambino. La principale ricchezza è stata ed è ancora la coltivazione dell'olivo: le numerose piante sono sostenute da muri a secco, costruiti a sostegno delle fasce, scavando la terra dalle fessure della roccia e trasportando a spalle tutte le pietre necessarie alla colossale costruzione. Tale coltivazione, non essendo più sufficiente, è stata integrata, decenni or sono, dall'allevamento del bestiame, praticato in modo intensivo. Fu consuetudine raccogliere tutti i capi sulla piazza il giorno seguente la festa di San Sebastiano per una benedizione propiziatrice.
685467329

In evidenza - CONTENUTI

torna all'inizio del contenuto